Invito alla lettura


Tutti a cena con Gesù
di Nomask Cesarscoin

Home Catalogo

Rita LicitraRita Licitra, dopo aver conseguito la Maturità Classica a Ragusa, città natìa, ha proseguito gli studi letterari presso la Facoltà di Lettere ...

Roberta NicoliRoberta Nicoli, laureata in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Perugia, svolge la professione di Dottore Commercialista, ...

Gli autori
Inviti alla lettura
Miscellanea narnese e dintorni

Il libro è l’ultimo atto d’amore di Guerriero Bolli per la sua città, Narni, e il suo territorio. Scritto per celebrare il secondo millennio dalla morte dell’imperatore Augusto ...

Ultime pubblicazioni
La sora Virginia - La "Magnetizzata" di Collescipoli

Virginia Fontana, vissuta tra il 1881 e il 1951, è stata molto nota al suo tempo nel territorio di Terni per la sua fama di benefattrice come chiaroveggente, indovina e guaritrice, “doti” che mostrava durante uno stato di ...

Autore:

Pagine:

Anno:

240

Genere:

2020

Tutti a cena con GesùTutti a cena con Gesù


di Nomask Cesarscoin


Gesù è Dio venuto nella storia per parlare all’uomo con parole semplici e chiare. Tutti possono capire quello che ci dice come tutti possono capire le parole di una madre. Sono le parole di chi ci ama e vuole il nostro bene.
Nel suo ultimo libro, “Tutti a cena con Gesù”, Nomask Cesarscoin parte da questa verità per una serie di riflessioni sul Vangelo che sottolineano la grande distanza tra la “ragionevolezza” del messaggio di Cristo e l’assurdità delle “chiacchiere” degli intellettuali, che si sentono investiti di un sapere che non è realmente finalizzato alla salvezza dell’uomo.
Ma, in sostanza, che deve fare l’uomo per salvarsi? Seguire le orme del Figlio di Dio, risponde l’autore del libro, non fare del male agli altri, neppure quando si comportano ingiustamente verso di noi. Certo, non è facile vincere il proprio egoismo, la paura della “croce”, ma il premio è grande.

Nomask Cesarscoin ci guida nella rilettura del Vangelo, dai passi più noti a quelli più difficili da comprendere, sciogliendo dubbi e mostrando come anche l’attualità possa essere interpretata e giudicata alla luce della lezione di Cristo.
Lo sguardo dell’autore si posa, a volte con ironia, a volte con pietà, sulle manchevolezze dell’uomo, sul suo girare a vuoto intorno ai grandi temi esistenziali, su quella che definisce disonestà intellettuale, dalla quale comunque è sempre possibile redimersi.

Con un discorso appassionato e un ragionamento incalzante l’autore si rivolge a tutti gli uomini di buona volontà perché mettano da parte timori e risentimenti e accolgano l’invito alla “cena con Gesù”.

Vai alla scheda del libro nel catalogo

Vi invitiamo alla lettura di...