Invito alla lettura


Dopo Gesù malintenzionati senza alibi
di Nomask Cesarscoin

Home Catalogo

Maria Laura RocchettiMaria Laura Rocchetti è nata e cresciuta ad Ancona, dove torna ogni estate e ogni volta che può. Vive a Roma e fa parte da alcuni anni de “I ...

Marianna FedericiMarianna Federici (1916 – 2012), nata in un piccolo paese della campagna “massetana”, aveva frequentato la scuola, come lei stessa racconta, ...

Gli autori
Inviti alla lettura
Tu non spezzi la canna incrinata

Le poesie di G.Mangano non vanno lette ma ascoltate. Solo così è possibile cogliere nelle spezzature del verso, nelle sospensioni indicate dal punto, nelle riprese delle ...

Ultime pubblicazioni
Giornale di bordo

Un medico racconta la sua esperienza nel continente africano, prima da semplice osservatore, poi da missionario laico. L’incontro con un mondo e una cultura lontani da noi che l’autore prova a capire ed… amare. Il cammino di ...

Autore:

Pagine:

Anno:

222

Genere:

2020

Dopo Gesù malintenzionati senza alibiDopo Gesù malintenzionati senza alibi


di Nomask Cesarscoin


Chi conosce i libri di Nomask Cesarscoin non si meraviglierà di vedere ancora un nuovo scritto nel quale l’autore ritorna sui temi a lui cari: la verità del Cristo storico, la vita terrena che riceve luce e significato da quella ultraterrena, il Vangelo, cioè la parola che ci aiuta a trovare la strada giusta anche se “stretta”. Il fatto è che Nomask Cesarscoin non rinuncia a quella che ritiene la “sua missione”, testimoniare perché altri, grazie a lui, possano aprire gli occhi. Per questo usa tutte le “armi” a sua disposizione, dal ragionamento rigoroso, all’ironia, alle metafore-esempi sempre calzanti.

Nel nuovo libro, troviamo tematiche di grande attualità come, per esempio, il dibattito sulla libertà di espressione conseguente alla strage di Charlie Hebdo, su cui l’autore prende posizione in modo molto chiaro. La condanna di ogni forma di violenza si accompagna all’esortazione ad usare sempre la misura e il senso di responsabilità da cui la libertà di espressione non può mai prescindere.
La metafora del buon maestro che conduce per mano i suoi scolari lungo la via della conoscenza fa da monito a coloro che vogliono usare altre forme di “convinzione” per imporre la loro verità.

Vai alla scheda del libro nel catalogo

Vi invitiamo alla lettura di...