Invito alla lettura


SUEZ
di Pompeo De Angelis

Home Catalogo

Annarita MarinoAnnarita Marino è nata a Terni, dove risiede. Studi giuridici, attività lavorativa presso l’Azienda Usl Umbria 2, Volontariato Unitre, ...

Francesco De ChiaraFrancesco De Chiara è nato a Roma nel 1948. Ex figlio, ex bravo ragazzo pio-borghese, ex neo-catecumenale, ex cantore in parrocchia a San ...

Gli autori
Inviti alla lettura
L'impresa di Orazio Nucula Ternano

Il millecinquecento fu uno dei secoli più movimentati della storia europea dal punto di vista militare e politico: la lunga lotta tra Francesco I e Carlo V, cui parteciparono ...

Ultime pubblicazioni
L'indagine invecchiata

Un anziano Maresciallo dei Carabinieri in pensione si ritrova casualmente a dover fare i conti con un fatto delittuoso di cui si era occupato ben venticinque anni prima. All'epoca le indagini non approdarono ad alcun ...

Autore:

Pagine:

Anno:

178

Genere:

2020

SUEZSUEZ


di Pompeo De Angelis


A centocinquanta anni dall’apertura del canale di Suez, esce il libro di Pompeo De Angelis, “SUEZ – La costruzione del canale marittimo tra Occidente e Oriente”, che racconta i fatti, i retroscena, i contatti diplomatici, gli accordi e i contrasti che portarono alla costruzione del canale marittimo, fortemente voluto dal diplomatico e imprenditore francese Ferdinand de Lesseps.

Un racconto dettagliatissimo e avvincente che si avvale di molti documenti dell’epoca grazie ai quali possiamo seguire tutta la vicenda a partire dagli antefatti riguardanti la trasformazione dell’Egitto alla fine del Settecento, al primo incontro di Lesseps con la realtà egiziana nel 1832 – Lesseps aveva ventisette anni – alla sua amicizia con Said Pascià, khedivè d’Egitto, fino al 1869 quando fu inaugurata “la meraviglia dell’universo”, salutata da ogni Paese come un’opera a favore dell’umanità.

Il canale, su progetto dell’italo-austriaco Luigi Negrelli, è un avvenimento decisivo per la storia del Mediterraneo e dei Paesi che vi si affacciano, i cui effetti continuano ai giorni nostri. Da ciò l’importanza del libro che, illuminando un quadro storico complesso e variegato, offre un contributo notevole alla comprensione dei problemi attuali. L’autore, narratore di storia, come ama definirsi, continua a guardare al “Mare nostrum” convinto che la sua storia sia al centro dei grandi avvenimenti della nostra epoca e che per questo motivo debba essere conosciuta un po’ di più dai contemporanei.

Vai alla scheda del libro nel catalogo

Vi invitiamo alla lettura di...