Invito alla lettura


SUEZ
di Pompeo De Angelis

Home Catalogo

Maksym Adam KopiecMaksym Adam Kopiec, francescano dell’Ordine dei Frati Minori, è nato nel 1971 a Cieszyn in Polonia. Ha conseguito il Dottorato in Teologia ...

Valentina CariniValentina Carini si è laureata al D.A.M.S. di Bologna. Ha studiato Belle Arti alla Saint Martin School of Art and Design dove ha ottenuto un ...

Gli autori
Inviti alla lettura
L'impresa di Orazio Nucula Ternano

Il millecinquecento fu uno dei secoli più movimentati della storia europea dal punto di vista militare e politico: la lunga lotta tra Francesco I e Carlo V, cui parteciparono ...

Ultime pubblicazioni
E il Verbo si fece carne...

Il volume, relativo all’anno liturgico “C”, conclude il trittico dei libri pubblicati a partire dal 2016, che contengono i commenti alle letture domenicali, risultato del servizio pastorale svolto dall’autore nella Parrocchia ...

Autore:

Pagine:

Anno:

428

Genere:

2018

SUEZSUEZ


di Pompeo De Angelis


A centocinquanta anni dall’apertura del canale di Suez, esce il libro di Pompeo De Angelis, “SUEZ – La costruzione del canale marittimo tra Occidente e Oriente”, che racconta i fatti, i retroscena, i contatti diplomatici, gli accordi e i contrasti che portarono alla costruzione del canale marittimo, fortemente voluto dal diplomatico e imprenditore francese Ferdinand de Lesseps.

Un racconto dettagliatissimo e avvincente che si avvale di molti documenti dell’epoca grazie ai quali possiamo seguire tutta la vicenda a partire dagli antefatti riguardanti la trasformazione dell’Egitto alla fine del Settecento, al primo incontro di Lesseps con la realtà egiziana nel 1832 – Lesseps aveva ventisette anni – alla sua amicizia con Said Pascià, khedivè d’Egitto, fino al 1869 quando fu inaugurata “la meraviglia dell’universo”, salutata da ogni Paese come un’opera a favore dell’umanità.

Il canale, su progetto dell’italo-austriaco Luigi Negrelli, è un avvenimento decisivo per la storia del Mediterraneo e dei Paesi che vi si affacciano, i cui effetti continuano ai giorni nostri. Da ciò l’importanza del libro che, illuminando un quadro storico complesso e variegato, offre un contributo notevole alla comprensione dei problemi attuali. L’autore, narratore di storia, come ama definirsi, continua a guardare al “Mare nostrum” convinto che la sua storia sia al centro dei grandi avvenimenti della nostra epoca e che per questo motivo debba essere conosciuta un po’ di più dai contemporanei.

Vai alla scheda del libro nel catalogo

Vi invitiamo alla lettura di...